L’insegnante come allenatore emotivo

Scuola primaria

Durata

Durata complessiva 16 ore, così articolate:
1° modulo: 4 ore:

  • Presentazione del corso ed introduzione all’intelligenza emotiva
  • “ABC delle emozioni”: Favorire uno stile comunicativo insegnante-allievo volto alla promozione delle capacità empatiche e dell’ascolto attivo

2° modulo: 4 ore

  • “Alla ricerca della felicità”: lavoriamo sull’emozione della felicità, il senso di gratitudine e lasperanza
  • “Cherabbia!”:ilbambino/l’adolescentearrabbiato,oppositivo,reattivo

3° modulo: 4 ore:

  • Mi piange il cuore”: la tristezza dei bambini, lutti e separazione
  • “Ho paura di aver paura”: le paure nell’infanzia, ansie, fobie, hikikomori

4° modulo: 4 ore

  • “L’insegnantecomeallenatoreemotivo”:facilitarenegliinsegnantil’acquisizione/il potenziamento delle competenze socio-emozionali
  • Question Time, discussione e conclusione corso

Prezzo

  • 130 euro
  • 110 euro (soci AIMC)

Obiettivi

Il corso, rivolto agli insegnanti di Scuola Secondaria di Primo Grado, si propone i seguenti obiettivi:

  • Saper promuovere negli studenti l’empatia e la consapevolezza di sé: saper riconoscere e rispettare le emozioni proprie ed altrui.
  • Sostenere l’autoregolazione e l’autoefficacia degli allievi.
  • Favorire uno stile comunicativo insegnante-allievo volto alla promozione delle capacità empatiche e dell’ascolto attivo.
  • Fornire gli strumenti didattici per promuovere e sostenere l’alfabetizzazione emotiva.
  • Facilitare negli insegnanti: l’acquisizione o il potenziamento delle competenze socio-emozionali; l’apprendimento di strumenti concreti e immediatamente spendibili in aula, utili a promuovere negli alunni lo sviluppo dell’intelligenza emozionale;
  • Incrementare nei docenti: competenze di prevenzione rispetto al rischio di burn out; capacità di adattamento e di gestione dello stress per un aumento significativo della qualità e quantità di tempo di lavoro produttivo in classe; l’acquisizione di competenze di leadership, team building, comunicazione efficace e gestione dei conflitti necessarie per costruire relazioni collaborative e favorire la creatività, la motivazione e l’apprendimento nel gruppo classe.

Competenze

Alla fine del percorso, il corsista:

  • Saprà sostenere l’autoregolazione dei suoi allievi;
  • Saprà attivare maggiori competenze socio relazionali;
  • Sarà in grado di riconoscere segnali di stress all’interno del proprio gruppo classe;
  • Saprà costruire azioni maggiormente collaborative tra i suoi allievi

Articolazione

  • Quattro moduli didattici
  • Attività di role-playing e partecipazione attiva dei corsisti
  • Durante il corso si forniranno strumenti didattici per promuovere e sostenere l’alfabetizzazione emotiva, attraverso l’apprendimento di strumenti concreti e immediatamente spendibili in aula, utili a promuovere negli alunni lo sviluppo dell’intelligenza emozionale

Ambito

  • Gestione della classe e problematiche comportamentali ed emotive
  • Tematiche relative all’intelligenza emotiva ed alle componenti relazionali e sociali degli allievi

Modalità e tempi di svolgimento del corso

Il corso è erogato in modalità in modalità e-learning attraverso una piattaforma telematica a cui il corsista accede liberamente.

Per poter ricevere l’attestato finale è richiesta la partecipazione ad almeno il 75% del totale delle ore previste dal corso.

LUNEDÌ (sec I grado)
PRIMO QUADRIMESTRE

LUNEDI

4/11/18/25 ottobre 2021

8/15/22/29 novembre 2021


dalle ore 17.15 alle ore 19.15



Tipologia ed esito della verifica finale

Il percorso formativo dà la possibilità di acquisire la Certificazione di partecipazione al corso

Metodologia di Lavoro

Il presente progetto è ispirato alla metodologia dell’Educazione socio-affettiva (Maslow e Rogers) e della Ricerca-Azione (Lewin).

L’Educazione socio-affettiva si prefigge di migliorare nell’individuo la conoscenza di sé e la comunicazione dei membri nel gruppo, agendo quindi sul piano individuale e interpersonale. Nel singolo mira allo sviluppo dei sentimenti di accettazione, di sicurezza, di fiducia in sé e negli altri e, nel gruppo, alla promozione di comportamenti e atteggiamenti di collaborazione, di solidarietà, di rispetto e accettazione dell’alterità.

La Ricerca-Azione promuove la conoscenza e l’attivazione del cambiamento. In quest’ottica, gli insegnanti sono considerati gli attori principali del progetto, sono gli esperti del contesto scolastico e delle sue dinamiche e, in quanto tali, possono diventare promotori di cambiamento e di nuovi apprendimenti.

Docente

Dott.ssa Daniela D’Ambrosio
Psicologa Psicoterapeuta